MARMI
Il termine “marmo” è un nome che deriva dal greco "Marmaros," che significa pietra splendente“ (in seguito dal latino” marmorizzata“) e indica una pietra “ lucidabile”, vale a dire, la superficie può essere lucidata con una operazione di lucidatura.
La maggioranza quasi assoluta del marmo (nel senso “moderno” del termine, utilizzato per la costruzione) è formata da un deposito importante di calcare che risale al periodo fra il Devoniano Superiore e Carbonifero Inferiore in un intervallo di tempo di 50 milioni di anni, tra -380 e -330.000.000 anni. Questo deposito si é accumulato sul fondo dei mari.
La formazione finale dei marmi per una completa cristallizzazione del calcare, chiamato metamorfismo, avviene combinando la pressione, la temperatura e l’azione dei vapori provenienti dalle profondità della terra.